cartolina poetica


cartolina.jpg

[50]

Il cosmo la discarica tra Lecce
e San Cataldo non appena arriva
la metà di luglio ed il caldo acuisce
lo scirocco pure ci immobilizza
nei polmoni la puzza me li ingolfa
difficile tirare su il respiro
qui possono accadere solo eventi
periferici, è una fatica per me
consegnare un’antologia di scorci
il menù del ristorante declina
ogni responsabilità per danni
derivanti dal consumare frutti
di mare crudi il cliente è avvisato
questo nastro improvvisato di strada
con gli escavatori a destra e sinistra
ribolle come le nocche pelose
tese nel ghermire quando grattano
le palle che aderiscono perfette
alle mutande di cotone pregio
del giorno nuovo la fronte che suda
un verso letto sul giornale mentre
ti va di traverso il caffè col latte
di mandorla sbora del cameriere
ecco il verso letto velocemente
“il pianto del datore di lavoro”
il resto verrà servito subito
tra “un cazzo e l’altro” ti lasci scappare
di essere coinvolto in “cospirazioni
progetti e disegni più grandi di noi”.
Fai ancora in tempo a dire che mentivi
prima di dover togliere gli specchi
dalle pareti di casa. Lo farai?

da “Il cosmo – titolo provvisorio
inedito

About these ads