su CoolClub di Ottobre/Novembre una mia recensione de “Il bacio del gronco” di Gilles Del Pappas (Edizioni Controluce)


Costantin sbarca in Italia.
“Il bacio del gronco” di Gilles Del Pappas edito da Edizioni Controluce.

Nel 1998 Gilles Del Pappas dava alle stampe per i tipi delle Editions Jigal il romanzo intitolato “Le Baiser du congre”, oggi tradotto per la prima volta in Italia e pubblicato dalle Edizioni Controluce, casa editrice che con questo titolo conferma la sua vocazione, ovvero sia quella di pubblicare una scelta del meglio che offre il mercato della recente letteratura internazionale, con una finestra aperta sulla narrativa di casa nostra. Un po’ come è accaduto di recente con la pubblicazione de “L’oscurità e la luce” di Mayumi Hattori, opera della scrittrice giapponese che Controluce ha pubblicato fuori dai confini nipponici, nella prima edizione europea. “Il bacio del gronco”, questo il titolo del romanzo di Gilles Del Pappas, la cui traduzione è stata affidata a Luigi Ruggeri. Questo romanzo costituisce un caso particolare, una ghiottoneria pergli appassionati del genere noir e non solo. Tanto per cominciare questo titolo inaugura il ciclo delle avventure di Costantin il greco, personaggio che si muove a suo agio tra il porto e la città di Marsiglia, nella apparente tranquillità datagli dalla sua piccola impresa di pesca. Tanto è vero che il romanzo si apre con una scena sobria che invita alla quiete: dopo avere pescato diverse ore, quando l’acqua è immobile come un tappeto d’olio, Costantin e il suo socio, il più anziano e saggio Féfé, stanno per gustare un aperitivo a poche centinaia di metri dalla costa, per suggellare il momento di relax. Ciò che sta per accadere ci metterà in guardia e ci farà capire fin da subito che le storie che seguiranno, e che Del Pappas ha dedicato a Costantin, sono meritevoli di una lettura che accelera l’immissione di adrenalina nel nostro organismo. Una donna bellissima raggiunge l’imbarcazione a nuoto, la sirena si presenta ai due marinai increduli, il suo nome è Juliette; inutile dire che Costantin viene subito catturato dalla sua bellezza. In cambio, tuttavia, c’è da accettare una buona dose di pericolo; dal momento del fatidico incontro la vita di Costantin e Féfé muta radicalmente sul doppio binario della velocità e del rischio. I due vengono coinvolti in una spirale di avvenimenti, con assassini e criminali, poliziotti corrotti e scagnozzi di contorno. Costantin dovrà anzitutto fare i conti con il sentimento che prova per Juliette, più forte proprio nel momento in cui si accorge che è proprio le la causa di tutti i pericoli e gli omicidi che circonderanno lui e Féfé. Dopo esserci affezionati al trio composto dall’autore all’inizio del romanzo eccoci scaracollati per le strade di Marsiglia, in fuga da loschi figuri che non vedono l’ora di mettere le mani su Juliette per farle la pelle. Che sogno sarebbe riuscire a fuggire su un’isola, magari nella vicina Corsica. Le aspirazioni di Costantina una vita tranquilla insieme a Juliette vengono interrotte dalla comparsa dell’ex-moglie di lui, la cinica e bellissima Sophie, acida quanto basta per comparire sulla scena, mettere i bastoni tra le ruote del suo ex-uomo e scomparire…non per sempre. Se questo assaggio non vi basta sappiate che la maestria dei dialoghi e la rapidità di esecuzione hanno reso Gilles Del Pappasun maestro del genere, il ‘polar’, ovvero sia il noir-thriller che vede tra i protagonisti poliziotti pronti a tutto e dalla fedina penale non troppo limpida. Un mediterraneo inedito e una Marsiglia spericolata, rocambolesca, porti sudici e vicoli che si stringono fino a far passare di sghimbescio vecchie Renault L4. Costantin cercherà di incastrare Morandi, il poliziotto corrotto, e a noi nonresterà che seguire i protagonisti fino in fondo, in una storia dall’esito imprevedibile. Del Pappas nel 2002 ha ricevuto un premio dedicato alla sua carriera, il prestigioso “Grand prix littéraire de Provence”. Quello che il lettore potrà augurarsi una volta chiuso il volume è che anche i successivi capitoli di questo viaggio in una Marsiglia così affascinante e pericolosa venganotradotti e pubblicati nella nostra lingua.

Il bacio del gronco, Gilles Del Pappas, Edizioni Controluce, Passage, pp. 223, 978-88-6280-022-8, € 18,00

se volete scaricare l’ultimo numero di CoolClub.it andate qui.

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...