mini concorso per nuovi scrittori


L’idea è di Camilla Cannarsa. L’immagine che state osservando è il punto di partenza per un mini-concorso indetto dal blog Promesse d’autore (scritti e scrittori del web 2.0), il bando è qui. Si partecipa con un testo breve, interessante il proposito di analizzare la contaminazione con i nuovi linguaggi del web 2.0. Buon cimento a tutti!

“Le guerre, la globalizzazione, le corporates, il monopolio. Il nucleare, l’energia solare, l’Australia con la sua siccità e Internet, che viaggia veloce e ci tiene vicini, seppur così lontani.
E’ il 2007: accadono cose, come in tutte le grandi epoche, e c’è nell’aria il profumo di rivoluzione. Non di quella armata, no, ma di quella silenziosa, che avviene nel profondo di tutti noi e ci cambia del tutto. E il mondo cambia del tutto.
La rivoluzione industriale è stata così. Non violenta, ma veloce, velocissima.
Tempo fa, ho letto da qualche parte che la maggior parte degli intellettuali e degli artisti migliori viene fuori da periodi come questi; sono quei geni superiori che, in qualche modo, percepiscono un cambiamento e riescono a scriverlo, a dipingerlo o a fotografarlo.
Ecco cosa vi propongo: un mini concorso che abbia come tema l’immagine che accompagna questo post. E’ l’era di internet, della comunicazione breve, rapida, quick. E’ l’era degli acronimi, di Twitter, degli sms; scrivete una cartella di parole, 1800 caratteri spazi inclusi, che vengano fuori dall’osservazione di questa immagine.

se hai trovato il contenuto di questo articolo interessante iscriviti ai feed di musicaos.it